Loading...

Take a breath : 03 | RUMINANZE 0004 | 2009

512 views

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Dec 6, 2009

RUMINANZE 0002 | take a breath
50 - 2009
Intermodal Happening.
J.Lee, M. Chiantone, Shakyamuni Buddha


===== ITALIANO =====

ANTEFATTO

happening intermodale, take a breath nasce dalla scrittura.

all'origine di questa pièce c'è il testo [ della cantante afroamericana jeanne lee, strettamente legata alle avanguardie jazz degli anni '60], frammentato ed elaborato poi con la musica, il video, la danza, la recitazione e il segno di volta in volta chiamati in causa.

I contenuti, nello spettacolo, vengono sviluppati su piani diversi della comunicazione e attraverso una fruizione mediale continua ed emozionale.

La performance rappresenta il tema ancestrale della vita e della morte: Il respiro, l'infanzia, l'universalità dell'esistenza, il declino; contenuti caratterizzanti il testo ispiratore, che diventano polo attrattore e filo invisibile di collegamento fra scena e artisti.

è questa la sceneggiatura, la narrazione di un luogo ed un tempo remoti, attuali e futuri, in cui gli uomini continueranno ad avere paura e a superarla; dimostrando a se stessi e al mondo che finchè l'amore permea la vita, l'ignoranza, la morte e l'impermanenza cessano di esistere.

Il luogo che ospita lo spettacolo è semplice ed essenziale così da permettere massima visibiltà e valore alle azioni previste nello spazio di rappresentazione: libertà di movimento creativa, improvvisazione e interazione fra soggetti (musica/danza) e oggetti (media).


===== ENGLISH =====

BACKGROUND
take a breath, an intermodal happening, originates from a text
This pièce was born from lyrics [lyrics of a song by Jeanne lee, an Afroamerican jazz singer who was part of the '60s' avantgarde movement] broken and then elaborated with music, film, dance, acting and symbols called, time after time, into being.
The contents of the show are developed on different aspects of communication by a continuous and emotional mediatic fruition.
The performance represents the ancestral theme of life and death; breath, childhood, the universality of existence, its decline; all contents present in the inspiring text that become magnetic poles and the invisible thread that unites scene and artists.
This is the scenario, the tale of a remote, contemporary and future place and time in which menakind will keep on fearing and overcoming their fear, showing themselves and the world that, when love leavens life, ignorance, death and impermanence cease to be.
The place hosting the performance is simple and essential to allow for maximum visibility and importance to the actions scheduled in it; freedom of movement, creative improvisation and interaction between subjects (music, dance) and objects (media)
[maurizio chiantone_2009]

Loading...

to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...