823
  • Il meglio di Nespolo! Play all

    This item has been hidden
  • Bears With Beers Play all

    A few weeks ago I auditioned for a part in a beer commercial. I left my flat confident I would get the part due to all of my years of experience in the beer sector. While waiting eagerly to show off my acting skills in front of the camera, I met another aspiring beer commercial actor, @Manuel Bruttomesso, he too sure his beer curriculum would land him the role.. We wished each other luck and entered the auditioning room full of hope. Halfway through both of our performances, we heard that dreaded word. “Next!” Disappointed we decided to go out for a beer. After a few drinks Manuel mentioned he had a couple of bear costumes and I mentioned I had a case of beer. We continued drinking until it seemed like a brilliant idea to write, produce and publish our own beer commercial. So ladies and gentlemen, I am proud to present to you “Bears with Beers”! You’re welcome.

    Qualche settimana fa sono andato a fare un provino per lo spot di una nota birra.
    Sono uscito di casa sicuro di ricevere la parte, grazie ai miei anni di esperienza nel campo della birra. Mentre aspettavo impaziente di mostrare le mie abilità attoriali difronte ad una telecamera, ho incontrato un altro aspirante attore di pubblicità per birra: @Mike Rollins. Anche lui sicuro di ricevere la parte grazie al suo birra-curriculum.
    Ci siamo augurati buona fortuna e siamo entrati nella stanza del provino pieni di speranza. Neanche a metà dell’ esibizione ci hanno interrotto le temute parole, “Avanti il prossimo!” Delusi siamo andati a consolarci con una birra. Dopo qualche sorso gli dissi che avevo due costumi da orso. Lui mi rispose che aveva una cassa di birra. Abbiamo continuato a bere fino a quando la malsana idea di farlo noi, quel maledettissimo spot della birra, era diventato un dovere! Signore e signori, sono orgoglioso di presentarvi “Bears with Beers”! Un raro dono di demenza all’umanità.

    Manuel Bruttomesso and Mike Rollins set out together for a camping expedition in the Alaskan wilderness, to study the behavior of the grizzly bear. Inspired by the film Grizzly Man, they too wanted to experience first hand living up-close and personal with nature’s most savage beast. Locating grizzlies turned out to be a more formidable challenge then they had reckoned. Frustrated and tired after a week of fruitlessly tracking these mighty bears they sat down for a break to drink a few beers. Shortly after popping open a few brews they were surprised to find themselves surrounded on all sides by a family of mighty grizzly bears. Kowing that running away was s sure way to be devoured, they held their ground…and their beer. As the family of ferociuos predators got closer and closer and Mike and Manuel became overcome by terror, the mother bear reached out a paw, smiled and said “Can I get one of those? I haven’t gotten drunk since university. She continued. “I was pretty wild back in the day! Geti t? Wild? Haha. Do you mind if I sit? Thanks!
    For hours they all drank merrily until the beer was all gone. That’s when the mother bear had the idea. “Why don’t you guys move out here and we open up our own brewery?” Not hesitating for a moment, Mike Rollins and Manuel Bruttomesso, decided to give up their careers as comedians, actors and circus performers and dedicate their lives to the art of beer making. Cheers!
    This item has been hidden
  • Aigor Play all

    This item has been hidden
  • AB. normal Play all

    Il Rinconiglio calca le scene di un altro splendido insuccesso. AB.normal, una serie creata appositamente per la voglia di sperimentare e giocare con il magico mondo degli effetti speciali.
    This item has been hidden
  • Le Terribili Pazzate del Rinconiglio Play all

    This item has been hidden
  • quello che mi è successo l'altro giorno Play all

    This item has been hidden
  • Era solo un'illusione? Play all

    “35enne, romantico che guarda dentro le persone, aspetta di finire tra le braccia di una donna capace di sorprenderlo. Desidero un futuro insieme. Astenersi rumene e perditempo.”

    Questa la speranza di Rosi: un amore per la vita.

    Rosi, personaggio infantile, nasce da uno spettacolo teatrale dal titolo “Ragazza Seria Conoscerebbe Uomo Solo Max 70 Enne” di e con Carla Carucci e la regia di Ian Algie e Carla Carucci. La storia ha i toni tragicomici di una ricerca disperata dell’amore attraverso annunci matrimoniali ai quali nessuno mai si è presentato. Ma Rosi non si arrende, riuscendo a superare i suoi fallimenti e a guardare al futuro ogni volta con grande speranza.

    "ERA SOLO UN’ILLUSIONE?" è una miniserie autoprodotta in cinque puntate e racconta la storia un po’ retrò di Rosi come introduzione allo spettacolo.

    https://www.facebook.com/pages/Ragazza-Seria-Conoscerebbe...

    La regia della serie è curata da Stefano Giovannini, regista televisivo e cinematografico che ha colto l'occasione per sperimentarsi a raccontare questa storia dai toni suggestivi. La sceneggiatura è scritta a quattro mani con Carla Carucci. L’intero cast e l’equipe di lavoro sono formati da professionisti dello spettacolo della scena torinese. Le musiche curate da Francesco Vigna e la sigla scritta da “Quel che resta del cane”, testo di Saulo Lucci.

    Ecco il calendario di uscita delle puntate che troverete sul canale http://www.youtube.com/nespologiullare:

    Stefano Giovannini, professionista video con esperienze in spot, documentari, filmati industriali, trasmissioni televisive video musicali e di teatro. In questo settore ha collaborato negli ultimi anni con diversi artisti della scena torinese come Manuel Bruttomesso in arte Nespolo Lo Giullare, Carla Carucci, Luigi Ciotta, Sol Ruiz…
    Con questa serie accetta l'interessante sfida di raccontare un personaggio teatrale dai tratti decisamente unici. Il personaggio di Rosi, infatti, nella pièce teatrale non esprime mai direttamente il suo punto di vista ma parla sempre attraverso gli oggetti presenti sulla scena, così anche nella miniserie si è voluto tenere fede a questo tratto distintivo del personaggio.

    Carla Carucci, professionista dello spettacolo con una lunga esperienza di palcoscenico, si misura in quest’occasione con la scrittura cinematografica, adattando questo suo personaggio allo schermo e scoprendo che anche davanti alla telecamera Rosi può essere viva.
    This item has been hidden
  • Uploads Play all

    This item has been hidden
to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...