25
  • Ciak si vota - Referendum Salva Stpendi - 20 Ottobre 2013

    312 views 5 years ago
    Dall'inizio della crisi il carrello della spesa delle famiglie sammarinesi è diminuito di 4.500 Euro, pari a un crollo dei consumi del 14%.

    Ad aggravare i bilanci delle famiglie si sono poi aggiunte l'addizionale IGR, l'aumento delle tariffe di acqua, luce e gas, la patrimoniale e i sacrifici fiscali legati al risanamento del bilancio pubblico.

    Diventa quindi indispensabile dare valore e dignità alle retribuzioni, rilanciare i consumi interni e dare una risposta concreta alla crisi che anche a San Marino ha prodotto una forte disoccupazione.




    Domenica 20 ottobre hai l'occasione per farlo, agganciando la busta paga all'inflazione durante i periodi non coperti da contratto.

    Una proposta completamente nuova, che dà equilibrio al sistema economico. Il Referendum rafforza infatti la contrattazione, che resta lo strumento fondamentale dell'azione sindacale, perché obbliga le parti a trovare un'intesa per garantire un'equa retribuzione evitando lunghe paralisi contrattuali e continui conflitti sociali.




    Mai più senza contratto e più sicurezze per tutti: per i lavoratori, che mantengono il loro potere d'acquisto; per le imprese, che guadagnano maggiori certezze.

    Duemila sammarinesi, in pochi giorni, hanno firmato la proposta di Referendum, dichiarato poi ammissibile dal Collegio dei Garanti. Il quesito è stato elaborato in collaborazione con esperti del lavoro dell'Università di Urbino.




    ADESSO E' ARRIVATO IL MOMENTO DELLA PARTECIPAZIONE

    Difendi il tuo futuro, rilancia i consumi e dai fiducia all'economia di San Marino




    DOMENICA 20 OTTOBRE VOTA SI AL QUESITO SALVASTIPENDI

    Volete voi che, fino al rinnovo dei contratti collettivi di lavoro scaduti, le retribuzioni dei lavoratori dipendenti siano rivalutate al primo gennaio di ogni anno di un importo pari alla percentuale di inflazione rilevata nell'anno precedente dall'Ufficio Informatica, Tecnologia, Dati e Statistica dello Stato? Show less
    Read more
  • Uploads Play all

    This item has been hidden
  • La storia della CDLS Play all

    I filmati della playlist documentano la storia della Confederazione Democratica Lavoratori sammarinesi attraverso immagini e filmati d'epoca e la testimonianze dei protagonisti.

    Risale al 12 novembre 1957 l'atto di nascita della Cdls che all'epoca si chiamava Confederazione generale democratica dei lavoratori sammarinesi. I protagonisti di quel giorno furono un gruppo di venti lavoratori riuniti in comitato promotore. Tra i fondatori spiccano i nomi di Marino Bugli, Antonio Zafferani, Eugenio Reffi, Clara Boscaglia, Augusto Buscarini e Mario Casali. Il 19 dicembre 1957 fu riconosciuta ufficialmente da una delibera del Consiglio Grande e Generale. Il primo sciopero promosso dalla Cdls è del 2 maggio 1958 a difesa degli operai della tipografia Della Balda. E in questi anni progetta uno dei pilastri del mercato del lavoro: la legge del '61 che apre la strada ai primi contratti collettivi. Il primo congresso è del 12 giugno 1960, che suggella il pluralismo sindacale ed elegge il gruppo dirigente: Marino Bugli è il primo segretario generale. La legge del 1961 introduce il riconoscimento giuridico delle organizzazioni sindacali e nel 1968 entra in vigore la legge sulla quota sociale obbligatoria dello 0,40. Nel 1969 c'è la seconda assise: sono gli anni del boom economico e di importanti conquiste sociali come la legge pensionistica, la cassa integrazione salari e la cassa per gli assegni familiari. Dopo gli anni della difficile crisi economica, dal '78 all'84, temi affrontati dai congressi Cdls, riprende la crescita e il sindacato affronta nuove sfide come la qualità dell'ambiente, della sicurezza, della salute, degli anziani e dell'espansione del terziario. Nell'87 nasce l'ufficio studi e formazione, e l'undicesima assise guarda al nuovo millennio, decretando la nascita dell'Asdico, la prima associazione ad occuparsi dei diritti del cittadino-consumatore.
    This item has been hidden
to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...