528
  • «L'uomo è una corda...» 👶 VIAGGIO DENTRO TE STESSO #0 ← Death Stranding feat. Nietzsche [Blind Run]

    74 views 3 weeks ago
    «L'uomo è solo una corda sospesa tra la bestia e l'oltreuomo». Sono le parole di Friedrich Nietzsche per bocca di Zarathustra: Death Stranding richiama molto questo concetto di superamento dell'uomo. L'uomo come "Homo Faber", fabbricatore di PONTI e COLLEGAMENTI, uomini come CORDE che possono aiutarci a capire che è nell'INCLUSIONE, nell'UNIONE che sta il nostro futuro. In caso contrario, semplicemente, un futuro non ci sarà, e se dovesse esserci, non sarà qualcosa di cui potremo andare fieri.

    Ma Death Stranding è anche il videogioco della vita di Hideo Kojima. E Kojima non è una persona qualunque: è un brillante narratore, regista e game designer. Uno dei pochi a essere riuscito nell'impresa complicatissima di fare "cinema NEL videogioco" senza sconfinare eccessivamente nel film interattivo (vedi David Cage e Quantic Dream) o finendo soltanto per imprimere sequenze di "cinema SUL videogioco" (vedi Quantum Break dei Remedy).

    Per questo ho deciso di pubblicare una BLIND RUN. Senza neanche guardare il trailer di lancio. Perché? Perché conosco Kojima e ho vissuto sulla mia pelle di videogiocatore tutte le sue pazzie. Dal "modo" in cui battere Psycho Mantis in Metal Gear Solid, fino alla deception sulla natura di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, passando per la folle strategia pre-release di Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty che spiazzò senza pietà l'intera platea di videogiocatori che da anni aspettava di riprendere il controllo di Solid Snake su PlayStation 2. E invece fu Hideo Kojima, il game designer, a prendere il controllo di noi, videogiocatori. In tutti i modi in cui è possibile esprimere filosoficamente e artisticamente il concetto di "prendere il controllo".

    Ma Metal Gear Solid 2 ha avuto una tale potenza e influenza su di me proprio perché fu una sorpresa; del tutto inaspettata. Erano altri tempi (2001) e le informazioni sui videogiochi si raccoglievano soprattutto dalle fiere e sulle riviste cartacee. Non potevo prevederlo, e fu proprio quell'imprevedibilità a imprimere in maniera indelebile quel videogioco nella mia memoria.

    Ma Kojima doveva osare, doveva esagerare. Perché questo è il suo gioco della vita. Death Stranding è la sua occasione di (ri)sollevarsi imponente davanti al mondo intero. Doveva vincere e convincere. E da ciò che leggo in giro, pare ci sia riuscito alla grande.

    #DeathStranding #HideoKojima #Filosofia #BlindRun #Viaggio

    🔴 CANALE YOUTUBE ► https://gameplay.it/youtube
    🔵 PAGINA FACEBOOK ► https://gameplay.it/facebook
    ___
    RISORSE UTILI
    ___
    ❚❚ Perché ho deciso di non guardare il trailer di lancio di Death Stranding ► http://bit.ly/ds-trailer-la...
    ❚❚ Così parlò Zarathustra ► https://amzn.to/2Xd6qiH Show less
    Read more
  • This item has been hidden
to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...