Caricamento in corso...

Regione Veneto

1.543 visualizzazioni

Caricamento in corso...

Caricamento in corso...

Caricamento in corso...

Il voto è disponibile una volta noleggiato il video.
Questa funzione non è attualmente disponibile. Riprova più tardi.
Caricato il 20 set 2008

La Regione Veneto SFREGIA un luogo di Culto di una Religione.
La Regione Veneto, dal 21 settembre 2008,
-nonostante la Lettera Raccomandata inviata ANCHE al Presidente della Regione Veneto il 30 maggio 2003 per la richiesta di protezione (tutelarne la sacralità e l'integrità impedendone il vilipendio) del Luogo adibito al culto della religione Pagana Politeista denominato BOSCO SACRO http://www.federazionepagana.it/lette... ;
-nonostante la lettera Raccomandata inviata alle Autorità del 6 ottobre 2004 con richiesta di intervento con massima urgenza per impedire il reato di Vilipendio (***) http://www.federazionepagana.it/lette... ;
-nonostante la Lettera Raccomandata del 15 dicembre 2005, protesta alle Autorità per mancata tutela del Bosco Sacro http://www.federazionepagana.it/lette... ;
-nonostante accertamenti e esito istruttoria FAVOREVOLE (al sottoscritto per la sottrazione dei terreni all'attività venatoria) della Provincia di Venezia il 27 aprile 2007;
-nonostante sentenza contro la Regione Veneto del TAR, FAVOREVOLE del 14/12/2007 N° 200703966;
-nonostante RACCOMANDATA del 14 luglio 2008 indirizzata a Regione Veneto, M. R. Caccia e Pesca;
-Giunta regionale, delibera 2555 del 16 settembre 2008, Presidente Giancarlo Galan:
AUTORIZZA, l'attività venatoria in un LUOGO DI CULTO.

(*) "Onere" (dovere) spetta alla Regione Veneto (dal 30 maggio 2003) di adempiere alla richiesta di non aver vilipeso/vilipendere una sede religiosa.

(**) Dal 21 settembre 1999, con lettera alla Procura della Repubblica di Venezia e p.c. al Presidente della Provincia di Venezia Luigino Busatto (dal 2000 al 2002 ho emesso altre 3 comunicazioni alle Autorità tutte in attesa dell'onere di intervento), l'ONERE di risolvere la GRAVE situazione non spettava allo scrivente, ma ho intrapreso l'onere di interpellare CORRETTAMENTE la Regione Veneto nel febbraio 2007 come secondo depositario della richiesta di sottrazione del terreno all'attività venatoria. L'onere del risarcimento danni, ho esperienza, non estinguersi al passare dei decenni, anche se il leso, non ne ha fatto ancora richiesta.

La Regione Veneto autorizza l'ingresso dei cacciatori in una sede religiosa, pur con presenza di GRAVE conflittualità, esemplificabile dalla denuncia presentata alla STAZ. CARABINIERI di San Donà il 18 giugno 2007.
Jesolo 20 settembre 2008.
Franco Santin
P.S. Qualche ulteriore analisi (di Claudio Simeoni) in
http://informazioneveneta.blogspot.co...

(*) Paragrafo aggiunto il 10 ottobre 2008
(**) Paragrafo aggiunto il 17 ottobre 2008.
(***) Paragrafo aggiunto il 19 ottobre 2008

Caricamento in corso...

Quando la riproduzione automatica è attivata, al termine del video verrà riprodotto automaticamente un video consigliato.

Prossimi video


per aggiungerlo a Guarda più tardi

Aggiungi a

Caricamento playlist in corso...