Loading...

COMMISSIONE TERRITORIO 16-12-2010 ACQUA PUBBLICA A RISCHIO

575 views

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Dec 20, 2010

www.palazzolo5stelle.it
Giovedì 16 dicembre si è svolta in sala civica del comune di Palazzolo s/O la commissione territorio; all'ordine del giorno la discussione in merito all'acqua come diritto pubblico. L'incontro inizia col piede sbagliato: in aula si sente poco la voce degli oratori, a quel punto chiediamo di utilizzare l'impianto audio già predisposto in sala per l'evento successivo; le risposte dell'assessore Bruno Lancini e poi del presidente di commissione Armando Marini sono altamente offensive nei confronti di quei cittadini che per senso civico si sentono in dovere di partecipare alla vita amministrativa del paese. B. Lancini risponde: "scusate, stavo parlando con loro ..." (riferendosi ai membri di commissione); A. Marini ancor più spavaldo replica: "dobbiamo spiegare a quelli che sono i componenti della commissione, non di sicuro agli altri. Se volete sentire allungate un attimino le orecchie!" (guarda il video).

Il punto all'odg verteva sulla discussione della risoluzione ONU come diritto pubblico di accesso all'acqua. Come già spiegato nel nostro articolo in data 14 Dicembre, la proposta di quel testo è stata una palese presa in giro: la risoluzione ONU si occupa dei paesi in via di sviluppo e tale testo non ha alcun potere vincolante per i Paesi e nei confronti dei privati che vogliano decidere la gestione dell'acqua. Marini burocratizza la discussione senza entrare nel merito della questione acqua pubblica dicendo che l'iter di procedura per la modifica dello statuto comunale è un altro; e allora ci sorge spontanea una domanda: per quale ragione proporre la risoluzione Onu se la commissione non è quella competente? Inoltre, il Sindaco aveva dato mandato alla commissione territorio di discutere questo argomento.

L'assessore Stefano Raccagni prima ne fa ridicolamente un problema di costi: "l'atto notarile per la modifica statutaria costa € 3.000 e quindi pare giusto apporre tutte le modifiche in un atto solo" spiega l'assessore; discorso limpidissimo e condivisibile se non fosse che:

1) già ad Aprile altri avevano detto la stessa identica frase -- è da Aprile che non si è fatto NULLA, niente di niente per raggruppare le modifiche, se fosse quello il problema. Ma lo sappiamo tutti che è solo una scusa, un pretesto;

2)questa amministrazione ha sprecato ca. € 50.000 per gli addobbi natalizi, ca. € 530.000 per "il bar che galleggiava", ca. € 40.000 per la pubblicità del Comune.

Ad un certo punto, durante il dibattito, Marini pare colto da un attacco di dissenteria e si alza di scatto dirigendosi verso l'uscita a rincorrere un ragazzo che, indignato mentre abbandonava la seduta, aveva esposto un cartello con scritto: "Tutto questo grida vendetta al cospetto di Dio". Il presidente Marini rientra e dichiara pretestuosamente la sospensione della seduta. Dal pubblico si solleva un applauso ironico e di protesta, la gente in sala è molto arrabbiata e non manca di ricordare agli amministratori quanto sia stato vile e da conigli indire una commissione così importante per i cittadini palazzolesi alle 18. Gli amministratori paiono intimiditi dall'ostilità percepita; I nostri dipendenti-amministratori si sono ancora una volta dimostrati dei turisti della democrazia, a loro manca proprio l'abc, mancano i presupposti per ricoprire una carica importante come quella di rappresentanti delle istituzioni.

Prendendoci in giro in questo modo, hanno perso una grande opportunità: quella di trovarci disponibili, cortesi e aperti alle loro parole, iniziative, promesse. Facendo così hanno guadagnato la nostra TOTALE SFIDUCIA.

Ora utilizzeremo tutti i mezzi a nostra disposizione per informare la cittadinanza e studieremo i provvedimenti da prendere successivamente. Attendiamo i vostri consigli e pareri ricordandovi che le vostre idee sono importantissime e che "OGNUNO VALE UNO"; per questo le nostre riunioni sono pubbliche, il nostro non è un semplice refrain ma un requisito essenziale ed uno sprono per responsabilizzare la cittadinanza. Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato alla commissione, dalla mamma che nonostante i 3 figli piccoli non è voluta mancare, a coloro che nonostante il lavoro e l'orario improbabile sono riusciti a presenziare. Grazie di cuore a tutti, d'ora in poi dovranno fare i conti con noi.

Stay Tuned

Per info: palazzoloa5stelle@gmail.com

Claudio C., Claudio S., Emy S. per Palazzolo5stelle

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...