Loading...

SERGIO BRUNI - SOLITUDINE.wmv

4,064 views

Loading...

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Uploaded on Apr 13, 2010

Bellissimo classico della canzone napoletana tratto dal festival di Napoli del 1959. Autori De Crescenzo (Versi) e Rendine (Musica). Fu eseguito da Nunzio Gallo e Miranda Martino. Ebbe un rilevante successo anche nelle interpretazioni di Claudio Villa e Sergio Bruni. In particolare, la versione di Bruni è notevolmente bella ed accattivante per la dolcezza della sua voce e per le struggenti note del pianoforte.

SOLITUDINE
De Crescenzo - Rendine

Amore mio, ammore mio!
E' 'a voce, è 'a voce toja
e pare ca te 'ncontro pe sta via.

Bianca è 'a notte
pecchè 'ncielo s'è appicciata
na luce dargiente.

Sulo comm'a uno
ca va cuntanno 'e prete d'a città
senza chiù cuntà.

Solitudine, solitudine me dà!

E' 'a voce, è 'a voce toja
e pare ca te 'ncontro pe sta via,
tu arape 'e bracce
e 'i dico "vita mia,
io stongo ccà
e tu staje ccà".

Me pare quasi 'e credere
ca 'e mise e 'll'ore
nun so maie passate
e sempe 'nzieme uniti simme state
cchiù forte 'e mo',
cchiù forte 'e mo.

Abbracciame,
io nun vedevo 'll'ore 'e te vedè
e contame
" te 'si fidate 'e sta luntana a me".

Io no, Io no, m'è 'a credere,
cammino 'a tantu tempo pe sta via
pecchè si' stata sempe a vita mia,
luntana 'a me, vicina a me!

Amore mio!

  • Category

  • License

    • Standard YouTube License

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...