Loading...

Il Consiglio Nazionale Anticontraffazione e le strategie di contrasto al fenomeno

806 views

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Mar 25, 2013

Il Consiglio Nazionale Anticontraffazione è l'organismo interministeriale voluto dal legislatore con funzioni di indirizzo, impulso e coordinamento nella lotta alla contraffazione per migliorare l'azione di contrasto a livello nazionale. Ne fanno parte 11 Ministeri -- Sviluppo Economico, Economia e Finanze, Affari Esteri, Difesa, Politiche Agricole e Alimentari, Interno, Giustizia, Beni e Attività Culturali, Lavoro e delle Politiche Sociali, Salute, Pubblica Amministrazione -- e l'ANCI, Associazione Nazionale dei Comuni d'Italia.
Sono rappresentate tutte le Forze dell'Ordine, le forze produttive , con il coinvolgimento di oltre 150 associazioni di categoria.
6 sono le macro-priorità individuate su cui intervenire, lo scenario strategico di riferimento per il Piano Nazionale Anticontraffazione.
I nuovi mezzi di comunicazione e i riferimenti culturali moderni impongono un modo diverso di comunicare la lotta alla contraffazione. Per questo è necessario un messaggio unitario e realmente efficace, espressione di tutte le competenze del Sistema Italia.
Agire sul territorio con un unico modello di riferimento per tutti gli attori coinvolti, significa realizzare interventi di prevenzione e contrasto
sempre più mirati ed efficaci.
Un mondo virtuale più virtuoso nel rispetto dei diritti di proprietà intellettuale.
È il momento dell'intangible awareness. Grazie a un uso strategico dei diritti di proprietà industriale, le imprese possono crescere e diventare competitive in un mondo globalizzato.
La creatività, la qualità e le eccellenze italiane sono i primi valori da difendere all'estero, per dare all'Italia e al Made in Italy un nuovo ruolo in Europa e nel mondo.
Il coordinamento di tutte le forze dell'ordine permette una migliore applicazione delle norme esistenti e consente un miglior esito delle attività di contrasto.
Gli indirizzi nelle macro-priorità definite permettono di affrontare in chiave strategica un fenomeno che, un tempo circoscritto solo al mercato del lusso, riguarda oggi tutti i settori: dai giocattoli ai cosmetici, dai farmaci all'agroalimentare.
La contraffazione è un crimine, è sistematica violazione delle norme di diritto del lavoro e dei diritti umani.
Ma le conseguenze maggiori si continuano ad avere sulla crescita e sullo sviluppo dell'Italia: un fatturato da 6,9 miliardi di euro, la perdita di 110.000 posti di lavoro.
Un impoverimento che però non è solo economico, ma è soprattutto culturale e sociale.
Per questo occorre un'azione coordinata di tutte le componenti del Sistema Paese.
Per questo esiste il Consiglio Nazionale: Uniti nella lotta alla contraffazione.

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...