Loading...

Fire! Live at Tarcento Jazz 2013

14,539 views

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Jan 3, 2014

Sorta di supergruppo dell'area 'off' scandinava, i Fire! di Mats Gustafsson (Peter Brötzmann Chicago Tentet, The Thing, Swedish Azz), Andreas Werliin (batteria per Wildbirds & Peacedrums) e Johan Berthling (basso nei Tape) hanno inanellato una serie di lavori notevoli dando dimostrazione sia di poter giostrare a proprio piacimento nelle (ri)evoluzioni del jazz moderno (free, aperto alle contaminazioni, groovey, ecc.), sia di poter coesistere in una sorta di comune musicale con ospiti importanti quanto ingombranti. Jim O'Rourke, prima (Unreleased? e il 10″ Released) e Oren Ambarchi poi (In The Mouth A Hand), hanno preparato il terreno e dato più di un indizio sulla concezione musicale del terzetto. Una crasi tra Black Sabbath, Can e la new thing di John Coltrane e Archie Shepp. Il risultato è originale, coraggioso e a tratti addirittura sconvolgente: la costituzione rimane proiettata nell'avant-jazz, ma il suono viene deformato attraverso una lente composta da psichedelia, motori krautrock , tenaglie noise-rock e illusioni di un'emotività labile e primitiva. Una creatività indomabile perfettamente espressa dal loro pseudonimo: Fire!. Imperativo e temibile, come un fuoco pronto ad ammaliarti, agguantarti e carbonizzarti lentamente.
Mats Gustafsson -- saxofoni, Fender Rhodes, elettronica
Johan Berthling -- basso, chitarra, tastiere
Andreas Werliin -- batteria

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...