Loading...

GIULIANI SU BENDANDI

7,571 views

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on May 9, 2011

Non toccategli Bendandi. Sono 6 anni, ormai, che lo studia: libri, carte, appunti. Giampaolo Giuliani, lo studioso ricercatore aquilano assurto alle cronache per aver preconizzato il terribile sisma del 6 aprile 2009 attraverso il monitoraggio dell'emissione del gas radon, è chiaro. L'11 maggio a Roma non ci sarà nessun disastroso terremoto. Anche perché non è affatto vero che Bendandi lo abbia predetto. E di eventi catastrofici, lo scienziato autodidatta di Faenza scomparso nel 1979, se ne intendeva. Annunciò, infatti, il terremoto delle Marche del 1924 e quello del Friuli del 1976. La sua teoria si basava sull'idea che la Luna, il Sole e i pianeti del sistema solare fossero la causa dei movimenti della crosta terrestre. Usava registrare le sue previsioni da un notaio e in Italia non trovò il sostegno della comunità scientifica.
Se terremoto ci sarà, sarà il 10 giugno 2011, a parere di Giuliani. E non a Roma. Secondo un disegno, che lo studioso aquilano tiene conservato nel suo studio, l'epicentro dovrebbe essere localizzato molto al di sotto della penisola italiana, in pieno Mar Mediterraneo. Eppure molti romani già da oggi sono in ferie. Eppure c'è paura. Molta, sulla scia di quanto è accaduto all'Aquila e, guarda caso, di una non meglio identificata profezia di Bendandi si iniziò a sentire parlare proprio alla fine del 2009. Giuliani, che nel suo studio alla periferia est del capoluogo abruzzese vive circondato di pc portatili e cartine geografiche, continua a tenere sotto controllo il radon attraverso i suoi rivelatori gamma dislocati a Coppito, Fagnano Alto, Magliano dei Marsi e Chieti. E' del novembre 2010 la nascita della Fondazione Giuliani, da lui stesso presieduta, con lo scopo di portare avanti la ricerca sui precursori sismici e la fisica della Terra. A oggi conta più di 120 affiliati e collaborazioni con la Chapman University della California.
Giuliani è in pensione, ma il suo primo pensiero sono le persone che devono imparare a vivere con la Terra in movimento. Proprio all'1;04 di ieri, sul suo profilo di facebook, ha previsto l'evento che si è poi verificato nel pomeriggio di ieri a Cassino, magnitudo 2.7.

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...