Loading...

IMURI - 200 sigarette (videoclip)

3,354 views

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Dec 19, 2018

Facebook https://bit.ly/2pSApN3
Instagram https://bit.ly/2C8JmJq


CREDITS VIDEO

Regia e montaggio: Duilio Scalici
Soggetto: Duilio Scalici e Massimiliano Barba
Operatore gimbal: Salvo Cataldo
Con Giovanni Latona e Ninfa Santoro


CREDITS BRANO

Registrato da: Davide Grotta
Missato da: Manuele Fusaroli, Davide Grotta, Lorenzo Caperchi.
Masterizzato da Andrea Suriani


Lorenzo Castagna - voce/ chitarra
Antonio Atella - basso
Silvano Marcozzi - batteria
Marco Fontana - chitarra-synth

Musica e arrangiamenti - IMURI
Testo - Lorenzo Castagna
Produzione Artistica -Lorenzo Castagna


Il desiderio di tornare da lei al più presto ma scoprire che nonostante la corsa sfrenata, il tutto è ormai tragicamente perduto. Il desiderio di volerle dire mille cose, le ultime più importanti ormai è troppo tardi.
.

TESTO

Sapevo che non l'avrei trovata a casa quel giorno, ma andai lo stesso
immaginavo che prima ancora di abituarsi al buio, sapesse da che parte andasse quella strada.
Mi guardo allo specchio e i miei occhi hanno qualcosa dirti, hanno qualcosa da dirti.
 
Che ho fumato duecento sigarette per non toccarti, per rispettarti, per non amarti.
Che ho fumato duecento sigarette per non toccarti, per rispettarti, per non amarti.
 
Ci sono giorni in cui sono bravo a segnare, altri giorni in cui sono bravo solo a parare.
E adesso corpo stremato ti riposi in nessun posto, mi scaldo per l'ultima volta al fuoco del nostro trascorso, e poi ridotto in cenere il tizzone io ti lascio andare.
 
E ho fumato duecento sigarette per non toccarti, per rispettarti, per non amarti,
e ho fumato duecento sigarette per non toccarti, per rispettarti, per non amarti.
 
Ed io che vinta la vergogna della preghiera, come potrò mai Dio perdonare la tua inesistenza. Ed io che vinta la vergogna della preghiera, come potrò mai Dio perdonare la tua inesistenza.
 
E ho fumato duecento sigarette per non toccarti, per rispettarti, per non amarti.
E ho fumato duecento sigarette per non toccarti, per rispettarti, per non amarti.


(P) & (C) 2018 - Garrincha Edizioni Musicali - Manita Dischi

  • Category

  • Song

    • 200 Sigarette
  • Artist

    • IMURI
  • Album

    • Chat Hotel
  • Licensed to YouTube by

    • Artist First (on behalf of Manita Dischi)

Loading...

Advertisement
When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...