Loading...

FEDERICO MACHEDA, L'INTERVISTA A "SOCCER TIME"

37,081 views

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Jun 18, 2009

Federico Macheda, il diciassettenne attaccante romano in forza al Manchester Utd, è intervenuto IN ESCLUSIVA ai microfoni della trasmissione "Soccer Time". Intervistato in esclusiva dal Direttore del Magazine sportivo di IES TV Gianluca Meola, "Kiko" (così lo chiamano amici, ndr) ha ripercorso gli ultimi mesi che lo hanno portato alla ribalta del calcio internazionale proiettandolo come nuovo astro nascente dei red devils di Sir Alex Ferguson:
"I miei ultimi due mesi e mezzo sono stati incredibili, segnare i gol contro Aston Villa prima e Sunderland poi è stato bellissimo anche per un mio sfogo personale, sentivo tanto il bisogno di farmi vedere dalle gente e poi sono serviti anche alla squadra per restare in testa alla classifica, bellissimo..."

Una stagione passata con campioni del calibro di Ronaldo, Rooney, con mostri sacri come Neville e Giggs. Con chi hai legato di più nello spogliatoio?
"Mi trovo bene con tutto lo spogliatoio, ma con gli stranieri ho legato di più... Ronaldo, Tevez ed Evrà sono davvero degli amici"

Macheda è stato anche al centro di numerose polemiche per il suo passaggio dalla Lazio agli inglesi. L' attaccante appare infastidito alla richiesta di una sua riflessione sulla diatriba, sembra gettare acqua sul fuoco ma è visibilmente urtato:
"Non mi sento di dire nulla nè di rispondere a Lotito nè ad altri, lasciamoli parlare... Basta"

Un Maggio dolce per la vittoria della sua Lazio in Coppa Italia, ma anche amaro per la sconfitta nella finale di Champion's League col Barcelona:
"Ci tenevo a vincere la Champions anche se non ero neanche in panchina, vincere nella mia città sarebbe stato stupendo La vittoria in Coppa Italia della Lazio è stata un grande momento di gioia perchè sono sempre stato molto tifoso, me la sono vista a casa ed è stata un'emozione fortissima"

Inutile dire che il catapultarsi sulla scena di simili giocatori, bravi e giovanissimi, riapre qui in Italia il solito discorso sulla scarsa fiducia che le società calcistiche riservano a chi ha una certa età. Cosa che in Inghilterra non avviene. Ecco perchè Federico ha un consiglio speciale sulla questione legata alla figura del nuovo allenatore biancoceleste. Ballardini ormai sembra a un passo dalla Lazio ma Kiko gradirebbe anche altre soluzioni:
"Alla Lazio vedrei bene un tecnico straniero, sono sicuro che farebbe bene e lavorerebbe molto con i giovani, perchè gli stranieri i giovani li vedono di più..."

Il tuo futuro?
"Spero a Manchester, lo Utd è la squadra più forte del mondo..."

  • Category

  • License

    • Standard YouTube License

Loading...


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...