Upload

Loading...

Proteste in Islanda 3° Parte

884 views

Loading...

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Uploaded on Jul 8, 2011

Nel Nord Europa. Nella Fredda Islanda è in atto una rivoluzione senza spargimento di sangue nel più assoluto silenzio.

I cittadini con un Referendum popolare hanno bloccato il debito contratto dalle banche, Il Governo è stato destituito, le banche nazionalizzate, arrestati
i responsabili della crisi, la Costituzione è in fase di riscrittura,
l'informazione è tornata ad essere libera.

Perchè i media dell'eurozona hanno taciuto e continuano a non parlarne?

La risposta è una sola temono che il contagio possa influenzare gli altri paesi europei, e così cercano di riportare alla ragione la ribelle Islanda.

Il popolo islandese proprio per la sua posizione geografica, è un popolo abituato da sempre a risolvere da solo i propri problemi.

Che succederebbe se la Grecia, l'Irlanda, il Portogallo, la Spagna rifiutassero gli aiuti europei e non facessero più fronte al debito contratto dalle loro banche?

Si dovrebbe rivedere tutto l'impianto economico neo liberista che ha affidato agli speculatori bancari di strozzare le economie delle nazioni europee


a cura

della Segreteria Organizzativa
dei Popolari Glocalizzati

Responsabile
Maurizio Compagnone

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up Next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...