Loading...

Claudio Monteverdi: "Pur ti miro" LA VENEXIANA - Verona: San Giacomo

10,342 views

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Sep 20, 2010

Duetto finale dell'opera " L'incoronazione di Poppea " interpretato da LA VENEXIANA. Poppea: Emanuela Galli, Nerone: Roberta Mameli, direttore Claudio Cavina; cd Glossa. L'INCORONAZIONE è giunta sino a noi attraverso 2 manoscritti, posteriori alla morte dell'autore ( Napoli, Venezia ). Entrambi documentano una serie di modificazioni e di adattamenti legati a rappresentazioni posteriori alla prima, avvenuta nel 1643 (?) a Venezia al teatro di SS. Giovanni e Paolo, al di fuori del controllo di Monteverdi. Solitamente il duetto finale viene attribuito a Benedetto Ferrari. Acquisizioni documentarie emerse in anni recenti hanno permesso comunque di ribadire, al di là di ogni dubbio che Monteverdi fu davvero l'autore de L'INCORONAZIONE. Autore del libretto fu Giovan Francesco Busanello, membro dell' Accademia degli Incogniti. La genialità di Busanello fu di costruire per L'INCORONAZIONE una drammaturgia del tutto coerente con i presupposti ideologici dell'Accademia stessa: " Alla base del pensiero degli Incogniti era la tradizione della filosofia eterodossa, di stampo aristotelico, professata da Cesare Cremonini, il cui pensiero naturalistico costituì per molti anni la filosofia ufficiale della classe dirigente della Serenissima. Tra i punti cardine di questa filosofia era il ripudio del concetto di un Dio creatore e della provvidenza, del principio dell'immortalità dell'anima, della sovranità dell'uomo sulla creazione. Sul piano etico-pratico si rinnegava la morale cristiana, intesa come pura convenzione sociale, in nome della sovranità dell'istinto e si riduceva la religione a pura impostura e a semplice " instrumentum regni ": il risultato era uno scetticismo nichilistico." FRANCESCO DEGRADA. Le foto del video sono state scattate nei mesi di agosto e settembre del 2010 e testimoniano l'abbandono e l'incuria in cui giace l'antica chiesa di San Giacomo e San Lazzaro situata nei pressi del pronto soccorso dell' ospedale di Borgo Roma. Costruita negli anni 1519-1522 in seguito alla demolizione dell'ospedale che sorgeva in zona Basso Acquar negli anni 1517-1518, per la formazione della spianà, spazio esterno circostante alle mura privo di ostacoli e soggetto al tiro d'artiglieria dei difensori. Ciò richiese che a Verona venissero rasi al suolo borghi e fabbricati di ogni genere presenti nel raggio di un miglio veneto (1740 metri circa). Video dedicato agli amministratori e ai politici nostrani, alla loro demagogia e al loro populismo.

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...