Loading...

Loredana Olivo e i scarpez | Artigianato in Friuli Venezia Giulia | Turismo FVG

1,974 views

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Mar 22, 2011

Artigianato in Friuli Venezia Giulia: Arti e mestieri nel territorio dell'Ecomuseo regionale delle Dolomiti Friulane - Lis Aganis. Loredana Olivo e i scarpez.

SCOPRI IL FRIULI VENEZIA GIULIA | DISCOVER FRIULI VENEZIA GIULIA http://www.turismofvg.it/

VISITA IL NOSTRO CANALE | CHECK OUT OUR CHANNEL
http://www.youtube.com/user/fvglive?s...

SEGUICI SU FACEBOOK | FOLLOW US ON FACEBOOK https://www.facebook.com/friulivenezi...

SEGUICI SU TWITTER | FOLLOW US ON TWITTER
https://twitter.com/fvglive

SEGUICI SU INSTAGRAM | FOLLOW US ON INSTAGRAM
https://instagram.com/fvglive/

Loredana Olivo è un'artigiana hobbista dato che realizzare questo tipo di calzature non è mai stata una vera professione.
Nel friulano locale, si chiamano “scarpet”, nel resto della regione anche “scarpez” o “stafetis”. Si tratta di calzature diffuse un po' in tutte le Dolomiti, ma da zona a zona presentano delle caratteristiche peculiari che aiutano, chi ha un occhio esperto, a capire da quale area provengono esattamente.
I materiali per realizzare i “scarpez” sono gli stampi delle suole, gli stampi della tomaia, i vari pezzi di stoffa bianca e di velluto, lo spago, il punteruolo (in friulano la “subla”) e diversi strati di tela per fare la suola.
Per quanto riguarda la misura delle tomaie, dice Loredana Olivo, col tempo l'esperienza aiuta a "farsi l'occhio". L'artigiana spiega la tecnica per realizzare i “scarpez”, scegliendo i pezzi della lunghezza adatta; si cuce poi la “cordela” da entrambi i lati.
Un tempo, racconta, dai pezzi delle ruote delle biciclette si ricavavano le suole per i scarpez che si usavano ogni giorno; ovviamente, quelle di tela non potevano essere usate se il suolo era bagnato e venivano quindi conservate come un lusso.

Loading...

to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...