Loading...

Terre in disordine - seconda parte

209 views

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Nov 17, 2010

Terzo Forum Internazionale sulla Documentazione e i linguaggi del contemporaneo
L'ESPERIENZA DELL'ARTE
Il sentire contemporaneo tra immagine, suono, informazione, trasmissione
a cura di Lucilla Meloni, Stefano Perna, Marina Vergiani
PAN| Palazzo delle Arti Napoli
17.18.19 dicembre 2009

Terre in disordine - Racconti e immagini della Campania di oggi

L'installazione sonora e visiva "terre in disordine", progetto realizzato nell'ambito del 3 Forum, ha proposto un'alternanza dei piani di lettura vissuti dagli autori per la realizzazione della stessa inchiesta, svolta nel 2008 in Campania, e pubblicata da minimum fax, su progetto Punta Corsara - Fondazione Campania dei Festival.
Il tempo in sequenze regolari, date dallo scorrere di 180 immagini -- ferme, come lo sguardo dei fotografi Chiara Dalmaviva, Stefano Cardone, Mario Spada, Valentina Quintano, Paolo Bosio - torna in primo piano, in questa scrittura provvisoria resa diversa da un montaggio che recupera e affida alla voce una possibilità narrativa ulteriore, quella dell'ascolto. Per Marcianise, Lorenzo Pavolini e Sara Sartori hanno costruito una colonna sonora tratta dalle interviste raccolte e registrate, materiali di approfondimento dei luoghi descritti (le voci 'vere'); per la Domiziana, Sarno, l'agro aversano e Villa Literno, i rispettivi autori - Maurizio Gallo e Stefano Laffi, Fulvia Antonelli e Maurizio Braucci, Gianluca D'Errico e Federica Lucchesini, Oriana Binik e Luca Rossomando - hanno adattato i racconti organizzati per la prima stesura edita, alla 'voce fuori campo', quella degli attori Valentina Curatoli, Marco Mario de Notaris, Giovanna Giuliani, Giovanni Ludeno.

E' un tempo che viene privato di elementi di composizione, di accelerazioni, di sorprese, che obbliga alla stessa frequenza visione e capacità d'ascolto; come quello trascorso senza differenze apprezzabili e nonostante la singolarità delle storie, tra un territorio e l'altro, tra un decennio e l'altro, tra un rumore e l'altro. Il tempo in silenzio di queste terre in disordine, indagate ad altezza d'uomo", come scrivono i curatori Stefano Laffi e Maurizio Braucci.
A distanza di oltre quarant'anni dalle prime significative esperienze di sperimentazione dei dispositivi elettronici, di strategie alternative d'informazione, gli artisti non si concedono più l'esplorazione narcisistica del 'mezzo', l'indagine delle immagini mediali, ma si pongono, piuttosto, al centro della produzione d'informazione indipendente e scelgono talvolta, soltanto annunciando la sorpresa, di 'attrezzarsi' per la connessione che traduce e trasmette conoscenza.

Testo: Fulvia Antonelli e Maurizio Braucci
Foto: Stefano Cardone
Voce Narrante: Giovanna Giuliani

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...