Loading...

Coro Montecastello - Ave Maris Stella - per sculture, voce e coro di G. Monica

1,763 views

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Jul 2, 2013

Ave Maris Stella di Giacomo Monica (violinista e compositore, direttore del Coro Montecastello)
Voce solista Francesca Cassinari - Coro Montecastello
Suonare le sculture sonore di Pinuccio Sciola significa:
mettersi in stretto contatto con il silenzio, ascoltando il suono delle pietre nella sua fisicità (altezza, intensità, timbro) e immedesimarsi in tutto ciò che è "voce universale"
contemplare le vibrazioni sonore nella loro altezza, lunghezza, trasmissione e rarefazione d'onda
ascoltare l'intensità per coglierne la dinamica con l'ampia gamma dei riverberi (armonici) dati dal litofono
meditare sull'unicità timbrica che caratterizza il colore del suono così inconfondibile e ancestrale
e costituisce semplicemente per un musicista la base di partenza per indagare e intuire i percorsi dei profili sonori che la pietra in sé racchiude e offre a chi desidera mettersi in sintonia con lei.
Non c'è bisogno di comporre!... al contrario, lo sforzo è quello di lasciare che sia la pietra, ascoltandola, a suggerire le possibilità espressive, sia nei percorsi melodici che percussivi , nel senso maggiormente arcaico e cosmico del termine, ossia il suono che esce dal cuore della materia, che è voce nella natura, in esatta corrispondenza con la voce nell'uomo, una sorta di simbiosi primordiale che può essere risvegliata e animata.
Dopo che l'opera d'arte, per mano dello scultore, è stata creata nel calcare o nel basalto, rimane al musicista il delicato compito d'interpretare ciò che affiora, facendo sì che le sculture tra loro possano dialogare o unirsi alla voce umana. Proporre la bellezza di questa nuova risorsa espressiva rappresenta per me motivo d'interesse profondo da comunicare. Non semplice e superficiale ragione di curiosità, per destare sorpresa o peggio ancora effetto plateale, ma per addentrarsi nella pulsazione di una nuova dimensione che è ulteriore valore ed essenza di un linguaggio non solo formale ed estetico ma soprattutto vivo, tagliente, etereo e vibrante.

AVE MARIS STELLA per sculture, voce e coro
Le sculture sonore dialogano con la voce umana e nei momenti di sovrapposizione si crea una sorta di contrappunto arcaico a due voci. Natura-uomo, materia-spirito, silenzio-suono, in un congiungimento tra il tangibile e l'astratto.
Il testo religioso sulla purezza di Maria, stella del mare, accompagna e riveste tutti quei suoni che dal calcare, nato dall'acqua, ritornano a essere liquidi per riecheggiare e cantare secondo natura.

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...