Loading...

Correva l'anno - Gabriele D'Annunzio - Poeta, guerriero, amante 3

48,292 views

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on May 26, 2011

Per molti sarà una lontana reminescenza scolastica. Correva l'anno ripropone attraverso il repertorio dell'epoca e i materiali d'archivio la figura di Gabriele D'Annunzio: il vate, l'esteta, il raffinato intellettuale, il seduttore insaziabile. Una biografia a tutto tondo del letterato abruzzese, precursore dei tempi, audace provocatore sempre sopra le righe, sempre amante degli eccessi. Un racconto che va dagli anni romani, gli anni del piacere, all'esilio parigino, consumato tra bordelli e raffinati circoli intellettuali, all'esperienza sul campo di battaglia durante la prima guerra mondiale.

Poi l'Impresa di Fiume, quando Gabriele D'Annunzio guidò un gruppo di circa 2.600 ribelli del Regio Esercito - i Granatieri di Sardegna - da Ronchi, presso Monfalcone, a Fiume, città della quale D'Annunzio proclamò l'annessione al Regno d'Italia il 12 settembre 1919.

Osteggiato dal governo italiano, D'Annunzio tentò di resistere alle pressioni che gli giungevano dall'Italia. Nel frattempo, l'approvazione del Trattato di Rapallo, il 12 novembre 1920, trasformò Fiume in uno stato indipendente. D'Annunzio proclamò la Reggenza Italiana del Carnaro. Il 24 dicembre 1920 l'esercito italiano procedette con la forza allo sgombero dei legionari fiumani dalla città.
Filippo Tommaso Marinetti, durante il periodo della sua presenza a Fiume nel settembre 1919, definì gli autori dell'impresa disertori in avanti.

Modello, ma anche spina nel fianco di Mussolini, D'Annunzio già un anno prima della marcia su Roma si ritira nella sua villa al Vittoriale e da lì osserverà l'ascesa del Duce, con disincantato distacco dalla politica italiana. Finirà i suoi giorni di esilio volontario nella sua casa-museo, ultima residenza di un principe decadente, oramai solo nutrito dai ricordi del tempo che fu.

Loading...

Advertisement
When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...