Loading...

BASTAVA (Laura Pausini cover) canta Niky

7,015 views

Loading...

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Apr 2, 2012

Una delle canzoni che amo di più nell'ultimissimo lavoro discografico di Laura Pausini. Un pezzo che -- proposto da Eleonora Crupi - venne ingiustamente, stupidamente scartato da Sanremo dello scorso anno , e che la lungimiranza musicale di Laura ha premiato, interpretandola splendidamente ed inserendola nel suo ultimo album "Inedito".
Io, come sempre, faccio del mio meglio per provare a renderne una versione accettabile. Grazie!


IL MIO SINCERO RINGRAZIAMENTO AL CANALE DI YOUTUBE
http://www.youtube.com/user/MusicalEs...

che mi ha concesso l'uso della base musicale da loro interamente prodotta.
Vi invito a visitare il canale ed il loro interessantissimo sito internet www.haherrera.com dove potrete trovare moltissime basi mp3 di ottima qualità, scaricabili gratuitamente, per le vostre esibizioni musicali.
Grazie!!!!


un sorriso di ritorno per rispondere a un sorriso
bastava
uno spazio condiviso ma nessun altare d'oro
bastava
nella stanza di un albergo d'Europa si potrebbe andare avanti a parlare o si gioca
o scambiamoci uno schiaffo di pace
vince il primo che si arrende, si offende lo dice
come ci siamo arrivati a volerci così tanto male non so
come ci siamo permessi di dirci che ognuno fa quello che può
una camminata in centro in un pomeriggio bianco
bastava
prevedere il tuo fastidio, fare i conti sopra l'odio
bastava
fare a meno delle buone maniere che confondono e rubano spazio e spessore
e buttarci sotto l'acqua gelata e accettare che davvero è acqua passata
come ci siamo arrivati a volerci così tanto male non so
come ci siamo permessi di dirci che ognuno fa quello che può
come ci siamo ridotti io e te
come ci siamo permessi di dirci che ognuno fa il meglio per se
bastava
dire tutto anche se poco quello che capisci dopo
bastava
masticare le parole, rimanere in verticale
bastava
questa notte mi apre gli occhi e ci guarda, vede povere carezze di guerra
questa notte mi apre gli occhi e ci guarda, vede lacrime d'argento cadere per terra
come ci siamo arrivati a volerci così tanto male non so
come ci siamo permessi dirci che ognuno fa quello che può
(bastava)
che fa quello che può
(bastava)
bastava
bastava
bastava
ricordati quanto bastava
bastava
bastava
bastava




return a smile to respond to a smile
it was enough
a shared space, but no golden altar
t was enough
in a hotel room in Europe could go on talking or playing games
can we exchange a slap of peace
the first who gives up will win
how we got to want it so bad I do not know
how we allowed ourselves to tell us who's doing what it can.....
a walk downtown in a white afternoon
it was enough
provide for your discomfort, deal on hatred
it was enough
do without the good manners that confuse and steal space and thickness
and throw in ice water and accept that it is really water under the bridge
how we got to want it so bad I do not know
how we allowed ourselves to tell us who's doing what it can
As we have reduced and I
how we allowed ourselves to tell us who's doing the best for
it was enough
even if just to say everything that you see after
it was enough
chewing the words, to remain upright
it was enough
Tonight I opened my eyes and looked at us, sees poor caresses of war
Tonight I opened my eyes and looked at us, see silver tears fall to the ground
how we got to want it so bad I do not know
as we allowed ourselves to tell us who's doing what it can
(enough)
doing what it can
(enough)
enough
enough
enough
remember when it was enough
enough
enough
enough

  • Category

  • License

    • Standard YouTube License

Loading...

Advertisement
When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...