Loading...

New York Hall Of Science

l"Italia alla World Maker Faire di New York 26-27 settembre 2015

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Oct 9, 2015

L’edizione di New York della Maker Faire è infatti una delle 131 che annualmente hanno luogo nel mondo: nel 2014 la manifestazione ha visto esporre 830 makers ed accorrere oltre 85.000 visitatori. Quest’anno gli espositori sono circa 900 e si attendono nel corso delle due giornate oltre 90.000 visitatori preregistrati.

L’ICE-Agenzia, dopo il successo riscontrato tra le aziende italiane partecipanti alla collettiva nell’edizione di New York 2014 e a quella della Bay Area 2015, curerà il Padiglione italiano (11 aziende su 148 mq) per dare modo ai nostri makers di entrare in contatto con le multinazionali sponsor dell’iniziativa e con le migliaia di visitatori che affolleranno la New York Hall of Science.

Viene pertanto confermato il sostegno pubblico a questo nuovo “settore” a cavallo tra industria ed artigianato e che è destinato a rivoluzionare il panorama manifatturiero mondiale. Attraverso una presenza istituzionale, l'ICE offrirà assistenza alle aziende ed ai centri Ricerca partecipanti, accentuando la visibilità del nostro Paese nel panorama internazionale dei “makers”.

La Maker Faire è un’iniziativa “atipica” rispetto ai programmi di promozione abituali e costituisce un’opportunità per cogliere i mutamenti in corso, non solo da parte dei cosiddetti “makers”, ma anche dalle imprese e dal mondo manifatturiero. Il mondo di oggi è infatti in continua evoluzione: la distribuzione sta ad esempio passando da un modello a tre fasi, design-produzione-vendita/vendita al dettaglio, ad un approccio Design-produzione/vendita. Dalla produzione in serie di commodity indifferenziate si sta passando a quella digitale di piccoli lotti di oggetti personalizzati uno per uno o talmente elaborati per cui l’unica alternativa sarebbe quella di farli a mano. Stiamo così passando dall'economia dei prodotti di massa a quella dei prodotti customizzati.

La Fiera si estende su 6 Padiglioni (Zones) dedicati ad elettronica, 3D printing, advanced manufacturing, robotica, formazione e ricerca scientifica.

Sono attesi presso il Padiglione italiano numerosi giornalisti di testate statunitensi di lingua italiana. L’Uffici ICE di Chicago e quello di Roma, che hanno coordinato l’organizzazione della manifestazione in loco, hanno curato anche la realizzazione del sito dedicato: www.makersitalia.com.

Comments are turned off
When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...