Loading...

Corso di Laurea Magistrale in “Interpretariato e Mediazione Interculturale”

1,513 views

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Aug 30, 2016

All'interno del Dipartimento di “Scienze della società e della formazione d'area mediterranea " è istituito il Corso di laurea in "Interpretariato e Mediazione Interculturale" (Classe delle Lauree magistrali in «Traduzione specialistica e Interpretariato» LM-94).

Obiettivi formativi specifici del Corso di laurea
L'obiettivo del Corso di Laurea Magistrale in “Interpretariato e Mediazione Interculturale” è quello di assicurare una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività di elevata qualificazione in ambiti specifici. Tale corso di studio si propone di formare figure di alta professionalità nel campo dell’interpretazione e della mediazione interculturale, dotate di elevate competenze linguistiche e metalinguistiche nelle lingue di studio e nella lingua italiana e di una approfondita preparazione nelle teorie e tecniche dell’interpretariato e della comunicazione translinguistica orale.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati
I laureati in «Interpretariato e Mediazione Interculturale» possono trovare sbocchi occupazionali presso Istituzioni , imprese private ed enti pubblici di ambito nazionale e/o internazionale operanti in tutte quelle aree nelle quali è richiesta un’intermediazione linguistica professionale. In particolare, i laureati potranno svolgere le seguenti funzioni in un contesto di lavoro:

All'interno della Facoltà di "Scienze della società e della formazione d'area mediterranea" è istituito il Corso di laurea magistrale in "Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali d'area mediterranea".

Obiettivi formativi specifici del Corso di laurea
I laureati nei corsi di laurea della magistrale devono:
- possedere una conoscenza approfondita delle teorie del servizio sociale e una capacità di utilizzo e sperimentazione di metodologie avanzate e innovative di sevizio sociale;
- possedere una conoscenza approfondita delle discipline sociologiche , del servizio sociale, antropologiche, economico-statistiche, etico-filosofiche, giuridiche, politiche, pedagogiche, psicologiche e storiche;
- possedere una buona conoscenza di discipline affini a quelle di servizio sociale anche in relazione a specifici settori di applicazione;
- possedere competenze metodologiche approfondite di ricerca sociale, relativa al rilevamento e al trattamento dei dati e alla comprensione del funzionamento delle società complesse, anche in specifici settori di applicazione;
- possedere competenze per la decodifica di bisogni complessi delle persone, delle famiglie, dei gruppi e del territorio per la formulazione di diagnosi social, per il counseling psico-sociale, per interventi di mediazione negli ambiti familiare, minorile, sociale e penale, per la gestione e l'organizzazione di risorse sia in ambito pubblico che di provato sociale;
- possedere competenze per progettare sistemi integrati di benessere locale e attivare e gestire, in ambito nazionale e internazionale programmi di informazione, sensibilizzazione, responsabilizzazione, concertazione e protezione sociale di gruppi e comunità, a tutela dei loro diritti sociali;
- possedere abilità di progettazione, pianificazione, organizzazione e gestione manageriale nel campo delle politiche, dei servizi sociali e socio-sanitari, pubblici e di privato sociale; di analisi e valutazione di qualità dei servizi e delle prestazioni svolte;
- possedere adeguate competenze per la comunicazione e la gestione dell'informazione:
- possedere esperienze qualificanti in rapporto a specifiche aree di intervento e ad obiettivi di formazione attinenti alla classe;
- essere in grado di utilizzare almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche a lessici disciplinari.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati
I laureati nei corsi di laurea magistrale della classe potranno esercitare funzioni di organizzazione, gestione e consulenza a persone, organizzazioni ed istituzioni; tali funzioni potranno riguardare le dinamiche relazionali, la gestione di risorse umane, l'organizzazione delle risorse e delle strutture e la gestione economica di enti, servizi ed organizzazioni, nonchè la progettazione di politiche sociali.

I laureati nei corsi di laurea magistrale della classe potranno esercitare attività professionale, anche autonoma, nelle aree preventivo-promozionali, manageriali, didattico-formative e di ricerca, nonchè di aiuto nei processi di inclusione e coesione sociale, di riconoscimento dei diritti sociali.

Per maggiori informazioni consultare il sito: www.unistrada.it

Loading...


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...