Loading...

Rosarno dicembre 2009

9,849 views

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Jan 8, 2010

Medici Senza Frontiere nelle scorse settimane ha avviato un progetto di assistenza medico-sanitaria nella Piana di Gioia Tauro (Calabria) dove sono presenti numerosi immigrati per lavorare nella raccolta degli agrumi. MSF lavora con i migranti impegnati come lavoratori stagionali in Sud Italia dal 2003.

Le equipe di MSF, tramite una clinica mobile, forniscono assistenza sanitaria ai migranti che lavorano nei campi e si adoperano al fine di migliorare il loro accesso al servizio sanitario nazionale.

Fra il 19 e il 23 dicembre una ventina di volontari di MSF supportati da alcuni volontari di altre associazioni locali, hanno distribuito kit igienico-sanitari a 2mila persone per alleviare le sofferenze provocate dalle drammatiche condizioni di vita e di lavoro, rese ancora peggiori dal freddo di questa stagione. La distribuzione è avvenuta in particolare nei siti di Fabbrica, Rognetta, Collina e Collina 2, nei comuni di Rosarno, Gioia Tauro e Rizziconi, dove vi è la maggior concentrazione di immigrati che vivono in condizioni drammatiche, in fabbriche abbandonate e in edifici senza elettricità e in alcuni casi senza acqua. È il caso dellex stabilimento La Rognetta a Rosarno, loleificio dismesso a Gioia Tauro e i casolari nella campagne di Rizziconi, chiamati Collina e Collina2.

Le condizioni di vita degradanti cui sono sottoposti i migranti impegnati come lavoratori stagionali, in maggioranza africani, hanno un serio impatto sulla loro salute, causando infezioni respiratorie, problemi osteo-muscolari e gastroenterici.

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...