Upload

Loading...

Della Vedova (FLI): Non abbiamo alternativa alle riforme

474 views

Loading...

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Uploaded on Dec 5, 2011

http://www.libertiamo.it - Benedetto Della Vedova, capogruppo di FLI alla Camera e presidente di Libertiamo, interviene sulla manovra economica del governo Monti.

Poiché l'Italia, a differenza di altri Paesi, non ha approfittato degli "anni buoni" dell'Euro per risanare le proprie finanze, ci troviamo ora a dover prendere per forza provvedimenti seri: questa manovra, dichiara Della Vedova, rappresenta un modo credibile di rientrare in carreggiata.

Mai come oggi, prosegue il capogruppo di FLI, il destino europeo è un destino comune; anche se oggi le misure prese dal governo Monti appaiono altamente impopolari, serviranno comunque ad evitare di trovarci tra pochi mesi in una situazione ancora più drammatica, dove a pagare di più sarebbero i più deboli.

Non era possibile, sottolinea, evitare i "sacrifici". Era necessario che fossero ripartiti in modo equo e efficiente, senza gravare in modo insostenibile sul bilancio delle famiglie e senza frenare la ripresa del sistema economico.

Della Vedova auspica poi che il ritorno a una forte tassazione sugli immobili, in prospettiva, serva a ridurre il carico fiscale sul lavoro.

E ancora: "La manovra offre garanzie tangibili per la stabilità del sistema bancario. Dovrebbe essere chiaro, ma è bene ripeterlo: l'obiettivo di queste misure è quello di favorire il credito alle famiglie e alle imprese. Ha consolidato la tenuta e migliorato l'equità del sistema previdenziale. Questa scelta non strapperà applausi. Ma era necessario farla. E' una questione di equità nei confronti delle giovani generazioni. Ma è anche una questione di equità in generale: meno spesa per le pensioni dovrà servire ad aumentare i capitoli della spesa sociale sulla povertà, sulla disoccupazione, sulla casa, sulla maternità che oggi è a livelli drammaticamente inadeguati."

"Da qui alla fine della legislatura - conclude Della Vedova - bisognerà, in Parlamento, mettere in pratica la riduzione del numero dei Parlamentari nazionali, razionalizzando la rappresentanza nelle assemblee legislative a livello statale e regionale. Non ci sono pasti gratis, non sarà facile, ma non abbiamo alternativa alle riforme."

Loading...

Advertisement
When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up Next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...