Loading...

canto IV paradiso

873 views

Loading...

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Uploaded on Feb 15, 2012

video lettura canto IV paradiso
Come un cane tra due dame si ritrova Dante all'inizio del quarto canto, non sapendo quale dubbio sciogliere, rimane immobile; lo smuove Beatrice, la quale conosce i suoi dubbi, il secondo dei quali mortale come veleno:
o Perché quelle anime godono di un minor grado di beatitudine?
o Se non avesse, alla fin fine una qualche verità la tesi sostenuta da Platone, che credeva l'anima ritornare alla sua stella una volta dipartitasi dal corpo
Beatrice premette innanzitutto che l'Empireo è unica sede di tutti i beati e il motivo per cui li incontra nel cielo di volta in volta vuole significare che nella conoscenza spirituale di Dio sono saliti fino ad un certo punto, ma viene qui respinta ogni distribuzione gerarchica come nelle prime due cantiche; non vi è nel Paradiso una classificazione rispetto all'ingiuria o ai vizi come avveniva nell'inferno e nel Purgatorio, ma solo un ordinamento virtuale che riguarda tutto al più le virtù rispetto alle quali hanno rifulso in vita i santi, distribuzione questa che serve solo al poeta e uomo Dante per rappresentarci il regno della metafisica, ché il concetto di senza tempo e spazio è fuori della natura umana, la quale ha bisogno del mondo fisico per poter rappresentare il mondo invisibile, cosicché la Chiesa può farci vedere in affreschi Tobia risanato dall'angelo Raffaele.
Beatrice scioglie quindi i dubbi del poeta, il quale la ringrazia con parole di commosso e solenne lirismo; quindi con nuova perplessità "Io vo' saper se l'uom può soddisfarvi" circa l'inadempienza dei voti, si chiude il canto.

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...