Loading...

Apertura Agora' dei giovani del Mediterraneo

255 views

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Oct 7, 2010

Da ieri, nelle Marche, è entrata nel vivo la nona edizione dell'Agorà dei giovani del Mediterraneo, con oltre cento partecipanti in arrivo da 33 paesi di Europa, Africa, Medio Oriente e -- quest'anno per la prima volta -- dall'area asiatica. E non è un caso, visto che al centro di molti incontri e momenti di approfondimento c'è la figura di padre Matteo Ricci, il missionario maceratese di cui quest'anno si celebra il quarto centenario dalla morte.
"E' la nostra prima volta in Italia", spiega Khurram, uno dei tre ragazzi arrivati dal Pakistan per partecipare all'Agorà dei giovani del Mediterraneo. "Per noi è una benedizione -- aggiunge -- essere in questi posti stupendi, visitare città e cattedrali, conoscere da vicino una storia come quella di padre Matteo Ricci, che è davvero una novità per la Chiesa del nostro paese". E nonostante le molte difficoltà di essere minoranza in un territorio col 98 per cento di fedeli all'Islam, sostiene convinto..."Siamo cristiani contenti".
Con un pensiero all'asse Roma-Gerusalemme-Pechino e grazie alla figura del missionario gesuita maceratese scomparso 4 secoli fa, la nona edizione dell'Agorà del Mediterraneo apre le porte anche ai giovani di otto paesi asiatici, che si ritrovano insieme a quelli dei 25 stati di Europa, Africa e Medio Oriente.
Una settimana intensa di incontri e scambi culturali, tra Loreto e Macerata, dove sono in corso le celebrazioni per il quarto centenario dalla morte di Ricci, grande testimone del dialogo tra cultura e fede.

Servizio di Daniele Morini

in onda su TV2000 il 14/09/2010

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...