Loading...

Studentessa napoli manifestazione nazionale precari scuola

11,125 views

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Uploaded on Oct 31, 2010

http://www.napoliurbanblog.com
Intervista: Andrea Messina Riprese e Montaggio: Carlo Maria Alfarano
Oggi erano davvero in tanti a manifestare contro i tagli fatti dal governo ai danni della scuola pubblica. Si sono ritrovati tutti qui a Napoli complice anche una splendida giornata quasi primaverile. Il corteo ha avuto il suo concentramento in piazza Mancini ( alle spalle della statua di Garibaldi) e ha percorso tutto il Corso Umberto fino ad arrivare a Piazza del Gesù dove la manifestazione si è conclusa. Napoliurbanblog ha intervistato e fatto domande ai partecipanti al corteo che erano come ripeto davvero tanti. Non menzioneremo sigle per evitare di dimenticarne qualcuna ma, ci limiteremo a raccontare i fatti che di questa giornata. Si può dire che una buona parte dell'Italia si è riversata qui in città per manifestare contro tagli assurdi e che vanno solo a discapito della formazione, della ricerca, della cultura. In tanti anni di governo di questo paese, non vi è stato un solo Ministro che non ha arrecato danni alla scuola pubblica quasi che, fosse un elemento da azzerare senza sé e senza ma.
Non si può chiedere di azzerare il pensiero critico della massa è fuori discussione. I manifestanti chiedono a gran voce che l'attuale Ministro dell' Istruzione, non sia schiava del Ministro dell'economia che ha praticato tagli su tutti i fronti dalla sicurezza, ai trasporti creando sempre più un divario tra il pubblico e il privato. Non bisogna dimenticare che la scuola privata ( quella cattolica) anche attraverso l'otto per mille riceve costantemente finanziamenti a danno di una parità democratica. Viene sempre più fuori la mancata meritocrazia di cui tanto si parla. anche i media spesso, troppo spesso dimenticano il proprio ruolo di informazione chiara, diretta e precisa. L'augurio che tutti si sono fatti e che la scuola torni ad essere al centro della crescita di questo paese. Senza cultura, senza formazione la civiltà è destinata a soccombere.

Loading...

Advertisement
When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up Next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...