Loading...

Ombre africane: Assassinio di Thomas Sankara. Testimonianze dalla Liberia - parte 2

7,016 views

Loading...

Loading...

Transcript

The interactive transcript could not be loaded.

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Sep 5, 2009

Estratto della 1° puntata di Ombre Africane di Silvestro Montanaro, trasmessa su RAI3 il 15 luglio 2009 in "C'era un volta"




Silvestro Montanaro raccoglie in Liberia alcune testimonianze sui retroscena dellascesa al potere del signore della guerra Charles Taylor e sullassassinio dell'ex Presidente del Burkina Faso Thomas Sankara avvenuto il 15 ottobre 1987.
Thomas Sankara, un Presidente non come tutti gli altri, era colui che diceva la verità, che viveva vicino al suo popolo, che lottava contro la corruzione. Viaggiava con voli commerciali e in classe economica, girava in Renault 5; segni che erano lespressione di una volontà di sobrietà e prima di tutto la manifestazione di una disponibilità per la grande causa dellAfrica.

Acqua, cibo, sanità, istruzione furono garantiti alla sua gente, nel paese più povero del mondo, in soli 4 anni di rivoluzione. Fu il primo ad affrontare il problema della deforestazione in un Paese minacciato costantemente dallavanzata del deserto. Un impegno ecologico che è andato ben oltre la dimensione del suo paese e dello spazio temporale perché la siccità, il deserto e la fame ancora oggi si fanno beffe delle frontiere nazionali.

Cè tutta una generazione di giovani in Africa e in tutto il mondo che vede nell'esempio di Thomas Sankara la possibilità di un destino di dignità e di orgoglio ritrovati.

Blaise Compaoré Presidente-dittatore da 22 anni è riconosciuto da un rapporto dell'ONU del 2004 come organizzatore di traffici con l'UNITA che alimentavano la guerra civile in Angola, con Charles Taylor nella guerra civile in Liberia e in Sierra Leone e nel recente conflitto in Costa d'Avorio.
Blaise Compaoré ha ucciso uno dei sogni e una delle poche speranze dell'Africa libera, rimettendo il suo Paese al servizio della grande finanza predatrice mondiale e di una ristretta élite sanguisuga, costringendo nuovamente i suoi cittadini alla fame, all'emigrazione, alla schiavitù, così come Mobutu ha fatto in Congo con l'assassinio di Patrice Lumumba.
A Thomas Sankara dobbiamo ancora giustizia.

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...