Loading...

Il Carnevale in agro ... dolce

2,208 views

Loading...

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Uploaded on Mar 12, 2011

Carnevale in... Agrodolce!
E adesso che i carri di carnevale sono al sicuro, si spera che con l'ultimo portone della Cittadella si chiuda anche quel velo di polemiche che ha caratterizzato questo Carnevale Strianese 2011.
Eppure questa storia inizia alla grande, proprio dalla Cittadella di via Poggiomarino che nasce grazie al lavoro duro e tenace di un gruppo di ragazzi appartenenti all'Associazione Carnevale Strianese, alla disponibilità di mezzi, ai vincoli di amicizia fraterna e al contributo cospicuo offerto da un'intera comunità attraverso la sua Amministrazione.
Anche stavolta infatti l'Amministrazione non fa mancare il suo contributo, che puntualmente, mette in un grande "cappello" per poi consegnarlo ai destinatari.
Quello di quest'anno, però, non è il solito "cappello" a falde larghe ma uno di quei passamontagna che oltre a coprire la testa annebbia la vista!
Chissà se non sia questa ristretta visuale la mamma di tutte le polemiche carnevalesche 2011!
Chissà se è per questo motivo che gli organizzatori del carnevale non sono riusciti a prendere le giuste misure dei carrelli su cui si allestiscono i carri (gli stessi da anni) e che quindi, in alcuni giorni si poteva "sfilare" liberamente per le strade del paese mentre in altri occorrevano ampi spazi da zona industriale!
Chissà se i ragazzi di Striano sono riusciti a vedere con i "propri" occhi come, dei loro coetanei, a pochi chilometri di distanza, si divertivano a "sfilare" per le strade cittadine il martedì grasso!
Chissà se è per colpa del "passamontagna" che quest'anno i commercianti sono apparsi spietati speculatori e affaristi che, a danno della manifestazione, erano pronti a fare affari d'oro!
Chissà se è pure per questo che una manifestazione che da sempre si è svolta in maniera pacifica (le uniche scaramucce sono avvenute durante qualche premiazione e bicchieri mezzi vuoti e mezzi pieni si sono sempre visti in giro) , quest'anno sembra sia diventata un problema di ordine pubblico!
Intanto, dopo ventisette anni, un "trasloco forzato", ha privato un intero paese del "suo" Carnevale, col miraggio poi sparito nel nulla, di folle oceaniche che sarebbero accorse dai paesi limitrofi!
Ci voleva questa edizione del carnevale 2011 per confondere le idee e per avere certezze su chi comanda, gestisce e tutela questa cittadina.
Forse chi comanda è quello che firma l'assegno di sponsorizzazione con cifre a diversi zeri mentre gli altri gestiscono la cosa a loro piacimento con il benestare di chi sarebbe ufficialmente delegato a tutelare al meglio questa manifestazione di interesse collettivo.
Intanto il carnevale è passato! E' passato senza una spiegazione, senza un perché, tra l'incredulità finanche degli anziani che aspettavano davanti ai loro cortili, affacciati ai balconi, dietro le finestre il passaggio dei carri il martedì grasso.
Pazienza, di loro ci si ricorderà durante il cenone di fine anno: un ricordo lungo quanto un piatto di penne alla boscaiola!
Intanto se una risata ha il potere di seppellire, un scherzo di carnevale(mal riuscito), ha seppellito sotto le polemiche un intero Paese!

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...