Loading...

INVERNO - FABRIZIO DE ANDRE'

1,216,079 views

Loading...

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Jan 4, 2008

In ricordo di una persona particolare, unica, ribelle: la sua voce e i suoi pensieri mi hanno accompagnata in sordina lungo il cammino della mia esistenza. Grazie Fabrizio!

Comments • 398

Massimo Riva
Ragazzi, amanti di Faber, orfani di Fabrizio come me , volete un consiglio? Ascoltate tutte le canzoni del Maestro in cuffia a volume abbastanza alto... E godete di ogni sfumatura della voce , di come pronuncia ogni parola , le tonalità calde, la voce vellutata ed evocativa.... Brividi ragazzi , brividi...
View all 10 replies
Hide replies
John Elmot
Un milione di volte meglio di Bob Dylan. De Andrè: monumento nazionale. Il meglio che questo Paese ha saputo offrire.
View all 8 replies
Hide replies
carlo costa
mi fà amare la tristezza....
View all 2 replies
Hide replies
Mik ael
questa canzone rende piacevole la tristezza che mi evoca. Sublime
View reply
Hide replies
Lucia Galiero
e sono quindici anni…esattamente quanti ne ho io. De Andrè è stato (e lo è ancora adesso) il mio cantante preferito di quando ero piccola: tutt'oggi non riesco a fare a meno di ascoltare le sue canzoni. Un grandissimo uomo. Ciao Faber
View all 5 replies
Hide replies
StudioGayatri
Non vivrò abbastanza a lungo... per poter ascoltare un altro... che sia grande come lui... 
View reply
Hide replies
Nicola Blasco
Rifioriranno le gioie passate col vento caldo di un'altra estate.. Non ci sarà mai nessun altro che possa pareggiare con te, compianto Faber...
View reply
Hide replies
DUDA
Quando ascolto questa canzone riesco a sentire il freddo dell'inverno, quello dentro il cuore...
cesare beccaria
sale la nebbia sui prati bianchi come un cipresso nei camposanti un campanile che non sembra vero segna il confine tra la terra ed il cielo ma tu che vai ma tu rimani vedrai la neve se ne qndrà domani +rifioriranno le gioie passate con il vento caldo di un'altra estate anche la luce sembra morire  nell'ombra incerta di un divenire dove anche l'alba diventa sera  ed i volti sembrano teschi di cera ma tu che vai ma tu rimani anche la neve morirà domani l'amore ancora ci passerà vicino nella stagione del biancospino la terra stanca sotto la neve  dorme il silenzio di un sonno greve  l'inverno raccoglie la sua fatica  di mille secoli da un'alba antica ma tu che stai perchè rimani un altro inverno tornerà domani cadrà altra neve a consolare i campi  cadrà altra neve sui camposanti
View reply
Hide replies
romy ryuk
è spaventoso come ci si ritrovi in questa canzone ... è inverno e le parole sembra averle scelte io .. certa gente non dovrebbe morire .
View reply
Hide replies
Advertisement
When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...