Loading...

Sixteen - Da Zero [Prod. Fatmike] ft. Alessandra

22,546 views

Loading...

Loading...

Loading...

Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.
Published on Dec 4, 2016

Sixteen - Da Zero [Prod. Fatmike]
Da Zero (official video) in esclusiva per VEVO è il primo singolo ufficiale di Sixteen

Regia e produzione: KrossParallel
Sceneggiatura e testi: Sixteen

Produzione musicale: Fatmike

Make up artist: Marialaura Lovicario
Produttore esecutivo: Marco Tozzi (TM)
Edizione:SEQUENZE Music Production

Segui SIXTEEN su
https://www.facebook.com/officialsixteen
https://www.instagram.com/officialsix...
https://www.twitter.com/Thereal_Sixteen
https://www.soundcloud.com/sixteen-of...

Segui SEQUENZE su
https://www.sequenzemusicproduction.com
https://www.facebook.com/sequenzemusi...
https://www.instagram.com/sequenzemus...




Segui KROSSPARALLEL & DAUZ su
https://www.facebook.com/krossparalle...


Testo:
Mi sono sempre accontentato di far parlare gli altri
e infatti era come se non esistessi affatto ma tanti
mi hanno deriso senza capire, datemi uno sfogo
perché sto per impazzire e mi manca poco
al pianto, quasi come ogni giorno
se parli io ti ascolto ma non è stato mai il contrario in fondo
ho tenuto tutto dentro e aspetto
che qualche altro bullo del cazzo sbatta questa faccia su un cancello.
Ci sono in mezzo, sono venti persone, tremo e cerco di nasconderlo
senza successo come al primo appuntamento, l'ho detto
che non è una buona idea restare a testa alta se formano un cerchio.
La rabbia sta salendo
se torno a casa e ci rifletto mi fa un brutto effetto quindi non ci penso, è meglio
se accendo l'mp3 che qualche stronzo mi ha rubato il giorno dopo,
cos'hai avrei dato per riaverlo indietro.

Quindi combatto agli occhi di chi intanto
manipola il pensiero fino a uccidere col rimpianto
fino a tradire dopo un patto
è la menzogna di chi sta accanto.
Ma qua se il vero riconosce il vero
io cammino a testa alta e tu resterai lì dietro
mentre ripartirò da zero,
io ripartirò da zero.

Mi sono sempre accontentato di lasciar fare agli altri,
se apri bocca ridono, mica capiscono, meglio se taci
ma come se non bastasse la merda dentro si accumula
tra famiglia, scuola e ragazza l'unica grazia è la mia musica.
Tu giudica, ho 14 anni, dai continua a farlo,
prendimi ancora per culo solo per quanto
io sono magro, mi chiudo in bagno,
sono bambini, cresceranno.
E' che voglio esser come loro, con tanti amici affianco.
Ma tanto mi son creato un personaggio,
ci parlo quasi per solitudine, non sono un pazzo,
io ne ho bisogno, quello che voglio
è qualcuno che sappia vedermi nel profondo mentre tu parli del mondo
senza sapere un cazzo.
Mi lascio andare alla rabbia, in casa tra chi mi parla,
sono lacrime d'impotenza, a scuola le mani tremano, basta.
Torno a casa adesso, provo a sfogarmi, fermo,
ho una famiglia con la quale io non mi sono mai aperto.
Quindi lo giuro che mi sento a disagio,
inopportuno in ogni cazzo di posto che vado,
non mi riconosco, sia chiaro,
perché diavolo sto andando in giro a desiderare vendetta con questa fotta in mano?
E' il mondo che fa schifo o sono io che son sbagliato?
Le ho provate tutte. Ti prego, dimmi, che cosa faccio?
Posso riformare il male che gli altri mi donano?
Forse so fare cose che manco si sognano.

Mi sono sempre accontentato
di ascoltare chi si limitava a dirmi che facevo schifo, che non valevo un cazzo,
fin quando non ho cambiato le carte in tavola,
è matematica, il ragazzo muto adesso sta parlando.
Ricordi Lovicario? Il ragazzino chiaro?
Con gli occhi azzurri, magro? E anche fin troppo strano?
E' la sua rivincita contro 'sto mondo del cazzo,
la rimonta di una ragazzo con la musica accanto.
Anche tu, troia, se mi stai ascoltando
guarda che cosa son diventato
tu invece adesso puoi soltanto succhiarlo.
Se valgo più di quanto potessi mai pensare
di quanto tutti voi mi avete fatto immaginare.
Finché il male non mi ha ucciso e trasformato davvero,
finché le barre mi han capito e ho riversato il mio credo,
finché ho scoperto di essere nato per fare questo,
ho vinto contro me stesso e adesso siamo già 1 a 0.
Io ci credevo, sognavo e mi chiedevo
se tutto quel veleno fosse sputato sul serio,
per chi ha riso di me, riso di te se stavi con me
riso di tutto quel che facevo finché non mi son riempito di rap.
Beh, vedi, per quanto tu ci credi,
la vita è fatta di obiettivi e restano attivi finché non crepi
e non sarete voi a dirmi cosa devo fare
fin quando 'sta merda mi darà merda da calpestare.

http://vevo.ly/cdTKfe

  • Category

  • License

    • Standard YouTube License

Loading...

When autoplay is enabled, a suggested video will automatically play next.

Up next


to add this to Watch Later

Add to

Loading playlists...