Upload

Loading icon Loading...

This video is unavailable.

Sign in to YouTube

Sign in with your Google Account (YouTube, Google+, Gmail, Orkut, Picasa, or Chrome) to like MorbosDevilGrinder's video.

Sign in to YouTube

Sign in with your Google Account (YouTube, Google+, Gmail, Orkut, Picasa, or Chrome) to dislike MorbosDevilGrinder's video.

Sign in to YouTube

Sign in with your Google Account (YouTube, Google+, Gmail, Orkut, Picasa, or Chrome) to add MorbosDevilGrinder's video to your playlist.

Uploaded on Dec 6, 2009

Una delle canzoni, a mio gusto, più belle di Fabrizio de Andrè tratta dall'album Volume 8 del 1975. Tradotta e reinterpretata da Seems A Long Ago Nancy di Leonard Cohen.
Qui di seguito è riportato il testo e l'intepretazione personale della canzone.

IMPORTANTE: questo non è il significato "giusto" della canzone, è chiaro che la canzone ha come fulcro la rappresentazione della condizione femminile nella prostituzione delle case chiuse.
Ma queste sono le immagini che riesce ad evocare in me, e forse anche altri potranno ritrovarle.
L'interpretazione è prettamente SOGGETTIVA.


Un po' di tempo fa Nancy era senza compagnia. All'ultimo spettacolo con la sua bigiotteria
---
Nancy è sola. Possiede poche cose e di poco valore. Accenna a degli spettacoli... probabilmente prestazioni...
---
Nel palazzo di giustizia suo padre era innocente, nel palazzo del mistero, non c'era proprio niente.
Non c'era quasi niente
---
Probabile frase ironica. Forse ha subito violenze dal padre, e con una tipica ironia critica lo si definisce innocente, il misfatto avviene in una dimora spoglia, vuota, forse immagine di povertà e miseria della sua vita.
---
Un po' di tempo fa eravamo distratti. Lei portava calze verdi, dormiva con tutti
---
"Eravamo distratti" nessuno si accorge della sua triste condizione. Probabilmente è ferita psicologicamente. Le calze verdi sono forse un richiamo all'innocenza, come indumento colorato di una bimba. Viene poi affermato che concede il suo corpo, non espressamente per soldi.
---
Ma "cosa fai domani?" non lo chiese mai a nessuno. Si innamorò di tutti noi, non proprio di qualcuno. Non solo di qualcuno
---
Versi molto enigmatici. In genere viene rappresentata la figura maschile che usa sessualmente la donna e poi l'abbandona, qui viene figurata una situazione inversa, aggiungendo poi una qualspecie di allegoria dove si innamora di tutti, per indicare le frequenti prestazioni sessuali, ma senza amore ("non proprio di qualcuno") e perciò non si lega a nessuno.
---
E un po' di tempo fa. Col telefono rotto. Cercò dal terzo piano la sua serenità
---
Il telefono rotto è forse una immagine per far capire che non viene contattata e non contatta nessuno. Mentre l'immagine della "serenità" mi ha sempre richiamato il sucidio che forse effettua dal terzo piano della sua abitazione.
---
Dicevamo che era libera, e nessuno era sincero. Non l'avremmo corteggiata mai nel palazzo del mistero
---
A sua volta nessuno si vuole legare a lei. Mentono sulla sua innocenza
---
E dove mandi i tuoi pensieri? Adesso trovi Nancy a fermarli. Molti hanno usato il suo corpo molti hanno pettinato i suoi capelli.
E nel vuoto della notte, quando hai freddo e sei sperduto, è ancora Nancy che ti dice "amore, sono contenta che sei venuto"
---
In qualche modo dopo averla incontrata ti trovi a pensare sempre a lei. E forse un rapporto con lei non è strettamente sessuale, ma può essere una qualspecie di amore illusorio e temporaneo che lei "regala".
Quando ti senti solo in lei trovi conforto. Perciò il personaggio di Nancy è dunque engmatico: confuso, ma amorevole e disponibile. Incapace (o obbligata) ad unirsi ad una sola persona e per questo condannata a non farsi mai amare seriamente da nessuno.

Autore: Fabrizio de Andrè
Album: Volume VIII
Anno: 1975

Musicisti:
Fabrizio De André, Carmelo La Bionda, Michelangelo La Bionda, Claudio Bazzari, Ernesto Massimo Verardi - chitarre
Luigi Cappellotto - basso
Andrea Surdi - batteria
Oscar Rocchi - tastiere

Loading icon Loading...

Loading icon Loading...

Loading icon Loading...

Loading icon Loading...

Ratings have been disabled for this video.
Rating is available when the video has been rented.
This feature is not available right now. Please try again later.

Loading icon Loading...

Loading...
Working...
Sign in to add this to Watch Later

Add to