Upload
331

Subscription preferences

Loading...

Loading icon Loading...

Working...

InCampaniaTV

Bada che ti mangio - Le vie del Vino Play

Raccontare la Campania del vino è unoperazione affascinante e allo stesso tempo molto complicata. E come entrare in una trincea disseminata di eccezioni, contrapposizioni, contraddizioni: una ricchezza di scenari che costituiscono oggi lelemento di maggiore fascino ed interesse da parte degli enoappassionati nei confronti della regione, ma anche una variabilità che rende di fatto impossibile una narrazione armonica e lineare. Da un punto di vista temporale la Campania del Vino è come sospesa fra un passato glorioso e documentato e un presente dalle mille incognite, fra le sue radici millenarie e una storia recente che per molti versi ha meno di ventanni, fra vicende di ieri che lhanno resa in alcuni momenti una delle capitali del vino mondiale e le scommesse di oggi che parlano di un distretto produttivo solo in minima parte costituito

Bada che ti mangio - Limone e Provolone Play

Il mondo intero conosce la bellezza della costa campana, in particolare di quella amalfitana e sorrentina. I media invitano, a più riprese, a visitare città storiche e di grande spessore culturale, a godere di paesaggi e tramonti fantastici, ad assaggiare le delizie della cucina locale. Le immagini che ricorrono sono per lo più quelle di gialle terrazze che sembrano accarezzare l''impervia costa amalfitana o di colorati agrumeti che si nascondono, a sorpresa, nei luoghi più impensabili della costa sorrentina. Sia nell''uno che nell''altro caso, protagonista è il limone. Ma quali sono le regole per distinguere dagli altri il vero limone amalfitano o sorrentino? Ce ne parlano i rappresentanti dei due consorzi presenti sul territorio per la tutela del limone IGP.

Di un altro prodotto andremo alla scoperta: del provolone del Monaco realizzato, come da tradizione e, purtroppo, da pochissimi caseifici, con il latte delle vere mucche ageroline. Anche se si presenta come un prodotto di nicchia, il provolone è rigidamente controllato nelle differenti fasi della lavorazione.

Bada che ti mangio - Pasta e Pomodoro Play

La cittadina di Gragnano, in provincia di Napoli è ormai celebre al livello internazionale per l'altissima qualità della pasta di semola di grano duro che viene prodotta dai suoi numerosi ed antichissimi pastifici. Giovanna Inghilterra, Antonio Marchetti e Giovanni D'Avino sono solo alcuni esempi di produttori che, ancora oggi, nelle aziende in cui lavorano e della cui serietà si fanno portavoce, seguono regole produttive di imprescindibile importanza: l'uso di semola di grano duro, la lavorazione artigianale, l'essiccazione naturale e a basse temperature, il controlllo. Tutto questo garantisce alla pasta di Gragnano una qualità altissima.

E se parliamo di pasta, non possiamo ignorare il suo naturale condimento: il pomodoro, o meglio, il San Marzano. Sapore tipicamente agrodolce, forma allungata, scarsa presenza di semi, buccia di colore rosso vivo e di facile pelabilità. Conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo per le sue caratteristiche, esaltate dalla trasformazione in pelato, il vero San Marzano, come ci raccontano i protagonisti della puntata, è prodotto in quantità limitate e rigidamente controllate.
Loading...
Working...
to add this to Watch Later

Add to